12 marzo 2018

rimborso visite specialistiche

ASSILT riconosce contributi per
a)  visite specialistiche ambulatoriali e/o domiciliari, massimo 4  per anno solare. E' possibile ottenere altri rimborsi oltre la 4° visita, in presenza di particolari patologie,  previo parere favorevole della Linea Sanitaria (*). Rimborso: 80% della spesa sostenuta fino ad un massimo di Euro 70,00 per le ambulatoriali, Euro 75,00 per le domiciliari.
b)  visite cardiologiche o pediatriche d’urgenza domiciliari festive o notturne, senza nessun limite massimo. Rimborso: 80% della spesa sostenuta fino ad un massimo di Euro 75,00.
c)  visite ginecologiche-ostetriche, durante la gravidanzamassimo 6 per tutto il periodo. Rimborso: 80% della spesa sostenuta fino ad un massimo di Euro 70,00.
d)  visite di alta consulenza: in caso di dubbio diagnostico o per definire meglio la necessità di un intervento terapeutico e/o chirurgico, previo parere favorevole della Linea Sanitaria (*). Rimborso: 75% della spesa sostenuta.
e)  visite specialistiche, eseguite in ambito pubblico o accreditato, a tariffa ticket (senza limiti quantitativi). Rimborso: 85% della spesa sostenuta.
f)  visite specialistiche domiciliari in presenza di specifiche patologie invalidanti (massimo una al mese) con autorizzazione Linea Sanitaria (*). Rimborso: 80% della spesa sostenuta fino ad un massimo di Euro 120,00.

Quali documenti devo spedire?
Solo la fattura, non è necessaria la prescrizione medica. Sull'intestazione della fattura devono essere evidenti i dati dello specialista, il titolo di specializzazione (**) e la descrizione della prestazione eseguita. La richiesta medica non è necessaria anche quando nel corso della visita vengono eseguite prestazioni (è però indispensabile che sulla fattura ci sia una descrizione separata delle prestazioni e dei relativi costi).
Per le visite ostetriche basta inviare solo la fattura se lo stato di gravidanza viene indicato sul documento, altrimenti dovrà essere inviato un certificato a parte.
Per i ticket Servizio Sanitario, pagati per visite specialistiche, è sufficiente la sola fattura. Se invece il pagamento viene eseguito attraverso sistemi automatizzati, c/c postale o bonifico è necessario inviare anche copia della richiesta medica o del foglio prenotazione. 

(*)  per essere chiamati da un'assistente sanitaria è necessario prenotare telefonando al numero verde 800462462 e poi opzione 2).
(**)  può capitare che sull'intestazione della fattura manchi il titolo di specializzazione del medico. Controllando il referto o un'eventuale prescrizione rilasciata in occasione della visita, se su uno di questi documenti è presente la dicitura "specialista in ...." si può ovviare inviandone copia insieme alla fattura.
Testo Unico Normativo (aggiornamento 1-7-2017):

Nessun commento: