28 febbraio 2018

fatture 2017 - scadenza spostata al 2 marzo 2018

Assilt ha pubblicato sul portale quanto segue:
"A causa dei recenti eventi di carattere eccezionale, il termine del 28 febbraio per l'invio della documentazioni di spesa datate anno 2017, é differito al 2 marzo 2018.
Sono escluse da tale regola le ricevute di acconto in quanto possono essere utilizzate per richiedere il relativo contributo soltanto con la fattura a saldo delle cure eseguite
."

06 febbraio 2018

verifica codice IBAN

Assilt comunica: "Informiamo i soci che con l’entrata in vigore delle nuove procedure di pagamento nazionali, gli istituti bancari non potranno intervenire automaticamente su eventuali dati errati delle coordinate bancarie IBAN dei bonifici – come nel caso di fusioni bancarie – né potranno reindirizzare il pagamento sulle coordinate IBAN corrette.
Per evitare mancati accrediti dovuti a coordinate bancarie IBAN errate o non aggiornate, i soci sono tenuti a controllare la corrispondenza dei dati del conto corrente attivo, consultabili alla sezione “Le Mie Impostazioni – Coordinate bancarie” dell’Area Personale di questo portale, con quelli comunicati dall’istituto di credito bancario o postale.
Consigliamo, inoltre, di verificare l’effettiva ricezione dei bonifici disposti dall’Associazione.
Nel caso di mancato accredito dei bonifici i soci possono avvalersi dell’assistenza degli operatori del Contact Center al numero verde nazionale 800-462-462 – dal Lunedì al Venerdì dalle 9:30 alle 12:30; per i soci pensionati anche il Martedì e Giovedì dalle 14:30 alle 16:00
."

Pensiamo di aggiungere che nel caso il codice non sia corretto è necessario procedere alla variazione come illustrato qui di seguito (percorso: area personale, le mie impostazioni, coordinate bancarie


02 febbraio 2018

scadenza fatture 2017 da spedire ad Assilt

Mercoledì 28 febbraio 2018 è l'ultimo giorno utile per la spedizione dei documenti di spesa emessi nel 2017.
Purtroppo capita ogni anno che qualcuno se ne dimentichi e perda definitivamente il diritto al rimborso.
Fate girare per favore.

P.S.: Eventuali ricevute emesse nel 2017, rilasciate come acconto per prestazioni odontoiatriche, sono escluse da tale obbligo perché potranno essere spedite insieme alla fattura, rilasciata a saldo, emessa nel 2018.