15 dicembre 2016

nuovo Testo Unico Normativo 2017

clicca sull'immagine per leggere
o scaricare la rivista


Assilt pubblica un numero speciale con il Testo Unico Normativo e i tariffari in vigore dal 1° gennaio 2017.  

Alle pagine 4 e 5 un'importante novità per noi pensionati: dal prossimo marzo 2017 occorrerà impostare una password specifica da utilizzare per l’accesso all'area personale del portale. 






3 commenti:

Luigi Metassi ha detto...

Per molti potrà sembrare scomodo utilizzare password complesse e doverle cambiare con una certa frequenza ma non è affatto vero. Esistono in rete degli ottimi gestori di password, sia per pc che per cellulari e, volendo, molti sono anche portabili; il che significa che non necessita installarli e possono essere salvati su una normalissima chiavetta per poterli avere sempre con se. Uno dei migliori, per esempio, è Kee Pass 2.x. In alternativa, si può registrare un account su un server specifico per le password, come lastpass.com. La sicurezza in rete è cosa della massima importanza e, fino ad ora, il sito Assilt non è che abbia mai brillato in tal senso. Bene quindi che si sia finalmente voluto provvedere in tal senso e bene anche che si mettano gli utenti nelle condizioni di dover operare nella maniera più corretta; tanto più che il sito gestisce dati personali sensibili.

Armando Curcuru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Armando Curcuru ha detto...

Ritengo che il provvedimento sia collegato dalla decisione (anche per questa "finalmente!") di rivisitare il sito Assilt come preannunciato qualche mese fa sull'editoriale di Appunti n. 27: "ad iniziare dal restyling del sito internet che diverrà dinamico ed intuitivo
rispetto alle esigenze che gli si presenteranno così come alla distribuzione in rete della nostra specifica App che, attraverso lo smartphone, divenuto di uso comune, consentirà ad ogni
socio di gestire agevolmente i servizi ASSILT, compresa la trasmissione delle richieste di rimborso, come modalità aggiuntiva a quelle già esistenti tramite l’area personale del sito o cartacea". Restiamo in attesa.