22 marzo 2015

modello 730/2015 (attestato quota associativa)

in "area personale", "le mie impostazioni", "comunicazioni", è presente per noi pensionati il documento che attesta le "quote associative pagate nel 2014".
Attenzione: ricordiamo che per molti Soci la prima rata della quota associativa 2015 scadeva il 31-12-2014, per altri nel 2015. Consigliamo di verificare l'attestato e l’importo pagato: nel caso dovesse risultare diverso è necessario chiederne la correzione. In tal caso occorre inviare una richiesta al n. fax 06 80211500, indicando il proprio nominativo, la matricola Assilt, un recapito telefonico e allegando la documentazione comprovante i pagamenti effettuati.


Aggiornamento post del 21-2-2015: abbiamo detto del riepilogo rimborsi in “area personale”, “i miei servizi”, “rimborsi per anno fiscale”. 
Abbiamo segnalato (*) ad Assilt l’anomalia che il prospetto risulta completo se si visualizza al PC, se invece si stampa o si scarica viene meno l’ultima colonna di destra che contiene il mese di pagamento e il totale non rimborsato. 
(*) fate una prova e segnalatelo anche voi, grazie 

1 commento:

Anonimo ha detto...

27/03/2015 - Autore: ASSILT

Quote associative soci pensionati pagate nell'anno 2014



Ai soci pensionati é stata generata e trasmessa - via posta o via mail - la comunicazione riguardante le quote associative pagate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2014, secondo il criterio di cassa.


Per visualizzare e scaricare tale comunicazione, si può accedere dall'Area Personale di questo portale, digitando la matricola ASSILT e la password personale, quindi selezionare la voce "Le Mie Impostazioni > Comunicazioni".

La prima rata 2015, con scadenza 31/12/2014, se pagata nei termini, è stata inclusa nel totale indicato nella comunicazione.

Ricordiamo che si considerano comunque pagate entro il 31/12/2014 le rate versate tramite SSD (ex RID) anche se addebitate dall’Istituto di Credito nei primi giorni del 2015.


vorrei che l'ASSILT sia piu' chiara nel redigere le note esplicative non tutti noi siamo tributaristi o uomini di legge dovrebbero spiegare anche che cosa sia " IL CRITERIO DI CASSA " altrimenti ci si trova nella confusione più totale. Vorrei che nei prossimi anni le trattenute vengono fatte nell'anno solare in corso e non come l'anno scorso che la prima rata del 2015 è stata trattenuta al 31/12/2014, ma quando i vertici dell'ASSILT ed i sindacati hanno emesso questo delibera erano consci della confusione che potevano creare.